Ridendo si impara: cultura e civiltà nelle classi di italiano LS

Gisele Batista da Silva

Resumo


ABRSTRACT

This article is part of my master dissertation in Didattica e promozione della lingua e cultura italiane a stranieri, presented on 2008 at Università Ca’ Foscari di Venezia, and explores the ways in which texts used in Italian LS classes reflect Italian culture and civiltà. Frequently it is found inadequate use of text in Italian LS courses in Rio de Janeiro leading to didactic and operational difficulties regarding how to approach certain themes/arguments related to Italian culture and civiltà.  The first aspect analyzed in this work is the traditional view used on the text which many teachers still adopt, reinforcing the idea that the text is a verbal object and the reflection on it in LS classes must be predominantly based on grammar. Another important aspect is the mistaken knowledge of culture and civiltà terms and their implications on LS classes, stimulating stereotypical behavior on teachers and students. Considering such situation, the present article aims to present a discussion on the efficiency of comics’ usage as an alternative solution to this issue.  This proposal, based on sociosemiotic and ludic didactics, intend to present a more motivating class capable of improving the student communication skills.             In order to exemplify this proposal we used comics from the Mafalda comics book, and the presented class activities, which follow the didactic proposal of Domenico Volpi, aim to create the link between culture and civiltà themes with the Italian language usage, also exploring the verbal-iconic integration present in comics.

Key-words:  Italian LS, ludic didactic, comics, text, Italian culture.

 

RIASSUNTO

Questo articolo è parte della mia tesi di master in Didattica e promozione della lingua e cultura italiane a stranieri, conseguito il 2008 presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e tratta dell’uso dei testi in classi di italiano LS e in che modo rispecchiano la cultura e civiltà italiane. Si trovano spesso delle inadeguatezze nell’uso di testi nei corsi di italiano LS a Rio de Janeiro, fatto che genera delle difficoltà didattiche e operative nel modo di trattare certi temi/argomenti riferenti alla cultura e civiltà italiane. Un primo e importante punto analizzato è la visione tradizionale del testo a cui molti insegnanti sono legati, rinforzando l’idea che il testo è un oggetto verbale e che la sua riflessione nelle classi di LS versa predominantemente sulla grammatica. Un’altra importante caratteristica è la mancata conoscenza della corretta definizione dei termini cultura e civiltà e delle loro implicazioni nelle classi di italiano LS, fatto che genera atteggiamenti stereotipati da parte del docente e del discente. Tenendo conto di tale situazione il presente articolo ha l’obiettivo di presentare una discussione sull’efficacia dell’uso dei fumetti. La proposta, basata sui principi della Sociosemiotica e della Didattica ludica, intende presentare una lezione più motivante e che migliori la competenza comunicativa dello studente. Per esemplificarla sono stati usati fumetti del libro fumettistico Mafalda e le attività esemplificative, che seguono le proposte didattiche di Domenico Volpi, intendono fare il collegamento tra temi di cultura e di civiltà e l’uso della lingua italiana, nonché esplorare l’integrazione verbo-iconica offerta dal fumetto.

Parole chiavi: Italiano LS, didattica ludica, fumetti, testo, cultura italiana


Texto completo:

PDF


Licença Creative Commons
A Revista Italiano UERJ está licenciada com uma Licença Creative Commons Atribuição-NãoComercial 4.0 Internacional.


Universidade do Estado do Rio de Janeiro

Instituto de Letras


Rua São Francisco Xavier, 524, 11° andar, CEP 20559-900, Maracanã, Rio de Janeiro-RJ, Brasil
E-mail: revistaitalianouerj@gmail.com